Isteresi

La UNI 4546 definisce l’isteresi così: “proprietà di uno strumento di fornire valori di lettura diversi in corrispondenza dello stesso misurando quando questo viene fatto variare per valori crescenti e per valori decrescenti.” L’isteresi è perciò una caratteristica fondamentale per strumenti che possono misurare sia valori crescenti che decrescenti come ad esempio comparatori, manometri, dinamometri ecc. Se uno strumento di misura è soggetto all’isteresi, ma il suo utilizzo è solo per valori crescenti o decrescenti, la valutazione dell’errore massimo può escludere l’isteresi e di conseguenza non viene utilizzata per la stima del bilancio dell’incertezza di misura. (vedi grafico sotto)

 

 

1  2  3  4  5  6  7  8  9

 

 

  1. PERCHE' TARARE GLI STRUMENTI?
  2. OGNI QUANTO NECESSITA TARARE GLI STRUMENTI?
  3. CONFERMA METROLOGICA
  4. INCERTEZZA DI MISURA
  5. VERIFICA REQUISITI METROLOGICI
  6. CARATTERISTICHE METROLOGICHE
  7. LINEARITA'
  8. ISTERESI
  9. STABILITA'
Seguici anche sui social
Acquista Cerca Rimuovi