Grindometri

Molti tipi di materiale solido devono essere macinati in particelle più fini per una corretta dispersione all’interno di un veicolo liquido. Le proprietà fisiche delle dispersioni risultanti, spesso chiamate "grinds", non dipendono solo dalla dimensione effettiva delle singole particelle, ma anche dal grado in cui esse sono disperse.

Il misuratore di finezza o grindometro è usato per indicare il grado di macinatura o la presenza di particelle grossolane o agglomerati in dispersione. Esso non determina la granulometria o la distribuzione granulometrica. Gli indicatori "grind" sono utilizzati per il controllo della produzione, la conservazione e l’applicazione di prodotti in dispersione prodotti dalla fresatura in industrie di vernici e plastica, pigmenti, inchiostri da stampa, carta, ceramica, farmaceutica, alimentare e molti altri settori.

Il misuratore di finezza è un blocco di acciaio piatto sulla cui superficie sono presenti uno o due scanalature a fondo piano variabili uniformemente in profondità, con un massimo ad una estremità del blocco fino a zero vicino all’altra estremità. Le profondità delle scanalature sono graduate sul blocco e vengono utilizzate una o più scale. Il grado di dispersione è indicato in micron o "Hegman". La scala Hegman varia da 0 a 8 con un numero crescente al diminuire della dimensione delle particelle.

Ordina per
Seguici anche sui social
Acquista Cerca Rimuovi