Glossmetri

Come si misura la brillantezza di una superficie?

 

La percezione della brillantezza dipende dall’effetto combinato degli elementi fisici di cui è composta e dalla luce, ed è soggetta a criteri di valutazione soggettivi.

 

Puoi approfondire con la lettura della nostra guida definitiva alla misurazione della brillantezza.

 

Il glossmetro è uno strumento in grado di fornire una misura quantificabile e ripetibile della brillantezza.

Tanti sono gli ambiti in cui viene utilizzato il glossmetro:

  • misura della brillantezza delle stampe ad inchiostro,
  • vernici,
  • rivestimenti plastici o cartacei,
  • lavorati in legno,
  • materiali da costruzione decorativi quali marmo, granito, vetro e su tutte le superfici metalliche e non metalliche.

Il glossmetro si usa per misure su superfici piane e opera secondo il principio di un rifrattometro, ovvero la misurazione della brillantezza avviene mediante la riflessione della luce su una superficie. Tale valore si determina tramite la relazione della intensità della luce riflessa dal suo punto di impatto ad un sensore di riflessione interno.

Il misuratore di brillantezza è portatile e quindi ideale per misurare in loco o in fabbriche negli impianti di produzione. La ricalibratura si effettua in modo semplice e S.A.M.A Italia può fornirti anche il certificato di taratura, su richiesta.

Seguici anche sui social
Acquista Cerca Rimuovi