Camere Climatiche

In una camera climatica è possibile ricreare condizioni speciali all'interno di un vano di prova nel quale viene posizionato il campione da testare e nel quale vengono riprodotte le particolari condizioni ambientali alle quali lo si vuole sottoporre.

La camera climatica è in grado di controllare temperatura e umidità.

Per controllare la temperatura è necessario che la camera sia in grado di espletare due funzioni: il riscaldamento e il raffreddamento e sia inoltre in grado di distribuire omogeneamente la temperatura all'interno del vano di test.

Particolari accorgimenti tecnici sulla distribuzione dell’aria all'interno della camera permetteranno di avere un alto livello di uniformità nel tempo e di omogeneità nello spazio dei valori di temperatura, garantendo a tutte le parti e superfici del provino di essere sottoposte allo stesso valore di temperatura.

Il sistema meccanico di raffreddamento di una camera climatica è costituito da un sistema a circuito chiuso i cui componenti principali sono: Compressore, Condensatore, Valvola di espansione, Evaporatore.

Il sistema meccanico di riscaldamento è costituito delle resistenze elettriche posizionate in prossimità del sistema di ventilazione: l’aria riscaldata viene convogliata attraverso la ventilazione all’interno del vano prova. 

L’azione delle due funzioni Raffreddamento e Riscaldamento viene regolata dal PLC in funzione dei parametri del ciclo impostato dall’operatore per garantire le prestazioni richieste.

Per controllare l’umidità è necessario che la camera sia in grado di espletare due funzioni: l’umidificazione e la deumidificazione e sia inoltre in grado di distribuire omogeneamente l’umidità all'interno del vano di test.

L’umidificazione diretta è realizzata tramite un umidificatore elettrico il cui vapore viene immesso attraverso un foro nel flusso d'aria dopo il ventilatore di ricircolo dell'aria. In questo modo viene assicurata una umidificazione priva di aerosol. L’umidificatore è controllato da un algoritmo dedicato per una migliore affidabilità.

La camera viene deumidificata da un sistema meccanico basato sul cosiddetto principio del dito freddo, sfruttando lo stesso sistema meccanico utilizzato per il raffreddamento. In accordo a questo principio, quando un oggetto con una temperatura più bassa viene esposto ad una temperatura ambiente più elevata, l'umidità presente nell'aria si condensa sulla superficie dell'oggetto più freddo. All'interno della camera climatica, l'evaporatore è l'elemento con la temperatura più bassa e una sezione dedicata viene quindi utilizzata per abbassare i livelli di umidità nel vano di prova quando richiesto.

Ordina per
Seguici anche sui social
Acquista Cerca Rimuovi